23 Mar, 2019
Font Size
Con la linea Climater vivi meglio la Menopausa

Insonnia e menopausa

Molte donne, con l’arrivo della menopausa, riferiscono la comparsa di problemi di insonnia più o meno gravi. In particolar modo i sintomi prevalenti sono difficoltà di addormentamento e risvegli notturni, con conseguente riduzione, anche grave, delle ore consecutive di sonno per notte. Questo aumenta l’irritabilità, che è già presente ed è dovuta al calo degli estrogeni, come abbiamo visto nel precedente articolo (citare articolo).

Le cause principali sono le vampate e la sudorazione notturna, che possono essere così intense da svegliare la donna e renderle difficile riprendere sonno, lo stress, abitudini di vita sbagliate che magari sono preesistenti ma che unendosi alle alterazioni dovute allo squilibrio ormonale possono portare conseguenze decisamente più nefaste.

In particolar modo tra le abitudini errata abbiamo:large_insomnia

– consumo di sostanze contenenti caffeina la sera. E’ importante qui fare attenzione perché non è solo il caffè la bevanda incriminata, ma anche thè, coca cola e cacao,

– evitare sostanze alcoliche, specie la sera,

– non mangiare troppo pensate a cena, preferendo quindi frutta e verdura a cibi fritti e di difficile digestione,

– ridurre lo stress,

– andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora,

– non usare il computer prima di mettersi a dormire, meglio un bel libro.

 

Inoltre, può essere utile l’assunzione di un regolatore ormonale, quale il CLIMATER NOTTE, che unisce all’azione sui disturbi tipici della menopausa, quali vampate e nervosismo, una formulazione specifica per i problemi di insonnia e addormentamento, con magnolia, melatonina e griffonia.

E voi, avete avuto problemi notturni dopo la menopausa?

Fatecelo sapere nei commenti!